Partito di Alternativa Comunista

Basta repressione contro chi lotta!

Basta repressione contro chi lotta!

 

 

Dipartimento sindacale del Pdac

 

Stamane all'alba sono stati portati agli arresti domiciliari diversi dirigenti e sindacalisti del Si Cobas e di Usb attivi nella provincia di Piacenza, tra cui Aldo Milani coordinatore nazionale del Si Cobas.
Le accuse infamanti mosse dalla magistratura borghese sono ben conosciute da migliaia di compagni attivi nelle lotte sindacali: interruzione di pubblico servizio, sabotaggio, resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata ecc. La verità è che l'unica «violenza privata» è perpetrata quotidianamente da chi la proprietà privata la detiene e la esercita sfruttando senza limiti i lavoratori e le lavoratrici!
Addirittura si legge dalle note del Si Cobas e Usb che la procura sta accusando i dirigenti di aver attuato gli scioperi con motivazioni pretestuose per migliorare le condizioni dei lavoratori oltre quanto previsto dal contratto nazionale (sic!).
E chi dev'essere a decidere i motivi per cui si può scioperare? Lo Stato borghese? I padroni? Cosa dovrebbero fare i lavoratori organizzati in un sindacato se non lottare per migliorare le loro condizioni? E, infine, al netto del fatto che i lavoratori della logistica, come tutti sanno, sono sfruttati ben oltre il perimetro del contratto nazionale, chi ha detto che lo stesso (pietoso) contratto nazionale debba essere il limite massimo del rivendicabile?
Questi arresti sono il metodo che lo Stato borghese ha per reprimere le importanti lotte dei lavoratori della logistica che da anni sono in prima linea nella battaglia contro lo sfruttamento e l'oppressione razzista, che spesso colpisce questi lavoratori che sono per la gran parte immigrati.
Alternativa comunista esprime solidarietà ai dirigenti e agli attivisti del Si Cobas e di Usb e a tutti i lavoratori della logistica in lotta. Una lotta che sosterremo sempre con convinzione a partire dagli scioperi e picchetti che si stanno animando già da questa mattina fuori i magazzini di tutta Italia.
Facciamo appello a tutte le organizzazioni sindacali ad aderire alle mobilitazioni in corso per chiedere l’immediata liberazione dei compagni arrestati: alla loro repressione rispondiamo con la lotta di classe di tutto il proletariato unito.

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti





campagna

tesseramento 2022

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 




giovedì 27 ottobre

zoom nazionale


 

Sabato 15 ottobre

Cremona 

 

 

 


Modena, 9 luglio

 


 16 giugno zoom nazionale 

 

 


sabato 28 maggio Cremona

 


martedì 17 maggio

 

 


 

Giovedì 28 aprile 

ROMA

 


Giovedì 21 aprile:

zoom nazionale sulla Resistenza

 


 

14 APRILE MILANO

ASSEMBLEA ZOOM

 


LUNEDI' 28 MARZO 

ASSEMBLEA ZOOM

 

 


 mercoledì 23 marzo

 


 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 117

NEWS Trotskismo Oggi n 20

Ultimi Video

tv del pdac